Caro ospite, un caldo benvenuto a Staufen, la città del Faust nel cuore del Parco Naturale della parte meridionale della Foresta Nera.
Collocato tra le colline di vigneti delle Terre del Markgräfler e le montagne della Foresta Nera Meridionale, la città del Faust si affaccia sulla Valle del Reno e sulla catena dei Vosgi. Non soltanto gli antichi Romani lo hanno saputo apprezzare. Qui vi attende un territorio incontaminato, un clima salutare e un luogo idilliaco….siamo lieti del Vostro interesse verso la nostra città del Faust. Quindi non cercate a lungo, semplicemente prenotate Staufen.


La gastronomia e gli hotels vi offrono il meglio:
chi non desidera andare in hotel può trovare un’offerta svariata di pensioni , camere private, campeggi ed abitazioni per vacanze di tutte le grandezze e categorie e ad ogni prezzo. Per quanto riguarda le escursioni potete visitare la Svizzera, l’Alsazia, l’ Europapark o numerosi altri posti nella Foresta Nera.


I segni della verità: le rovine del castello
Per iscritto Staufen compare per la prima volta solamente nel 770 in una lista di merci del Monastero di Lorsch e soltanto poco più tardi nel 773 vengono citate per la prima volta le colline di vigneti e con essi la significativa produzione vinicola dell’intera regione. Nel 1115 compare un certo Adalbert di Staufen con possedimenti a Staufen e a Grunern nei territori vicini al Duca Berthold di Zähringen, che fondò la città di Friburgo. Nel periodo successivo i Signori di Staufen si affermarono tra i casati dominanti del Breisgau. Nel 1175 furono nominati Protettori del monastero di St. Trudpert, e nel 1258 come Signori della città di Münster – entrambe situate a Münstertal. Nei vicoli tortuosi visse anche il mago e alchimista Doctor Faust, chiamato dai Signori del Castello per produrre l’oro. Nel 1539 egli fu preso dal Mefistofele, “uno dei diavoli più alti”. Il mago della città fa sentire ancora oggi la sua influenza e cattura ogni visitatore…..



Il lago della città di Staufen è un luogo idelae per rilassarsi e rinfrescarsi in una calda giornata estiva.

Durante una passeggiata tranquilla per la cittadina di Staufen potete in qualsiasi momento dare uno sguardo alle impressionanti rovine del castello.


Il Fausto storico

Il piu’ famoso abitante di Staufen fu Georg Faust, quel leggendario alchimista e mago che mori’ qui’ circa 500 anni fa. Quel dottor Fausto della letteratura mondiale che e’ ritenuto l’ essenza della conoscenza ultima a cui aspirano gli uomini.

Riguardo alla vita del modello storico ci sono solo poche testimonianze e documenti; in tutto 12. A tratti si puo’ riconoscere un uomo che deve essere sembrato ai nostri contemporanei immensamente affascinante. Non solamente la semplice popolazione giuro’ sulle sue forze soprannaturali e sui suoi filtri magici. Anche i grandi dei suoi tempi, ad esempio Lutero o Melantone, principi spirituali e mondiali, erano costretti ad occuparsi del “ Magister poliedrico” . Lo consultavano come l’ artista sano e il chiaroveggente, come alchimista e astrologo, ma lo consideravano un incapace ed emarginato a livello sociale.

Si suppone che il castellano Antonio di Staufen Fausto fosse un produttore d’oro, nel momento in cui stavano terminando le risorse d’argento nella vicina valle della cattedrale, ritenute la principale fonte di guadagno dei baroni. Nel 1539 il dottor Fausto , nella sua stanza situata nell’ odierna trattoria “ Löwen”, perse la vita in una maniera particolare, presubilmente per via di un’esplosione chimica.

Oggi si puo’ leggere in una facciata del “Löwen” : “ corre voce che il piu’ grande diavolo, il Mefistofele, definito dal Fausto come suo compare, abbia rotto la nuca a quest’ultimo e gli abbia consegnato la sua povera anima da eterno dannato.



Il passaggio “Struve” : collega la via “Im Grün” (casa N.15 con una palla da cannone rimasta bloccata nella facciata esterna, guardate l’immagine a sinistra) e termina nella trattoria “Krone” ( Via Hauptstrasse n.30) con una pittura murale: l’oste del “ Krone”, durante il periodo della rivoluzione del Baden, affronta, energico, deciso, il soldato granducale durante una perquisizione domiciliare e può salvare così la sua vita.


Il paese di Staufen, dal 1975, è riconosciuto dallo stato come luogo di rilassamento. Essa, con le sue zone Grunern (immagine sotto a destra) e la zona Wettelbrunn (immagine sotto a sinistra) ha intorno agli 8.000 abitanti e giace ad un’altezza di 288m sopra il mare.

Wettelbrunn
Grunern


Con la vostra vacanza a Staufen avete un vantaggio sensazionale.

Potete ricevere la carta per gli ospiti Konus e potete utilizzarla in tutta la Foresta Nera, su autobus e tram.



Vista panoramica Staufen
  • di mercato
  • Città Vecchia
  • rovina del castello
  • vigne
  • vista panoramica sulla Staufen

-> Vista panoramica Staufen

Impressum | © MSBu.de